I nostri clown in corsia: professionisti del sorriso

I NOSTRI CLOWN IN CORSIA: PROFESSIONISTI DEL SORRISO

Il gruppo Clown FANEP, nato nel 2006, ha sviluppato, negli anni, una filosofia che guida i 40 volontari che sistematicamente si recano nei reparti pediatrici e che viene condivisa con chiunque voglia avvicinarsi a questo mondo. La “Clownsofia” si basa su due assunti essenziali:

– il principale compito del clown è quello di stabilire un rapporto di fiducia duraturo con il bambino, che si estenda a tutto il periodo di degenza, negli orari di attività del Gruppo;

– la stessa attenzione che viene rivolta al bambino deve essere rivolta anche ai genitori, perché vivono un momento di fortissimo stress e, soprattutto, perché i bambini, specialmente i più piccoli, sperimentano emozioni su base empatica con essi.

Prima di iniziare il percorso in reparto, al Clown viene offerta una formazione specifica allo scopo di prepararlo a creare situazioni positive sia per il bambino che per se stesso. Per tale motivo non è necessario formare un “mago”, un “giocoliere” o un “balloon artist” ma aiutare ogni volontario a essere se stesso, a saper sviluppare una comicità naturale e ad usare autoironia. La magia, la giocoleria e la balloon art, serviranno solo come agganci iniziali per entrare in contatto con il bambino o come strumenti per sostenere le gag in cui il bambino stesso diventa protagonista e non solo spettatore. Durante le attività, i Clown hanno un rapporto prolungato con ciascun paziente e, quando possibile, lo invitano a seguirlo nelle altre camere del Reparto per interagire con gli altri bambini ricoverati.

Nel corso degli anni, i Clown FANEP hanno scelto, come altro fondamento della Clownsofia, di non utilizzare più i camici colorati come segno distintivo in corsia, in quanto il personale medico è rappresentato da figure altamente specializzate anche nel campo dell’interazione con il bambino e non è più necessario fare da mediatori di tali figure. Il vestito, scelto e creato da ciascuno, rappresenterà una delle prime occasioni per manifestare la propria creatività e sarà rappresentativo di ciò che ciascun Clown porterà di sé ai bambini.

Il Gruppo Clown, desideroso di estendere la propria missione anche al di fuori dell’ospedale, opera sempre più frequentemente in contesti extra-ospedalieri, sia in Italia che all’estero ed è impegnato nella promozione e divulgazione delle finalità e dello spirito che ne anima le attività.