FANEP
Onlus

Lettera Mamma e Francesco

Carissima FANEP sono una mamma che da 15 anni combatte con una malattia che ha colpito il suo bambino, ormai giovanotto, si tratta di crisi epilettiche.

Veniamo dalla Calabria e qui a Bologna non conoscendo nessuno i primi tempi è stata dura. Da soli per settimane e mesi interi chiusi in quelle piccole camere a piangere per la mancanza degli affetti dei nostri cari e soprattutto per la preoccupazione di come si sarebbe potuta curare questa bruttissima malattia.

Ma poi siete arrivati voi!

Non conoscendo nessuno, non avendo nessun parente avevo sempre il problema di come poter uscire anche solo per pochi minuti per distrarmi ed evadere un po’ da questo mondo fatto solo di sofferenza, ma come per magia eccovi arrivare a rincuorare i nostri cuori. Avete saputo ridare ai nostri figli il sorriso ormai svanito, ma non solo: voi sempre presenti, a giocare o a cantare nella saletta e i clown a fare divertire i nostri bambini. Con voi abbiamo potuto scherzare, ridere, e soprattutto noi mamme abbiamo potuto confidarci nei momenti più tristi cercando una parola di conforto.

Siete sicuramente la cosa più bela e importate di tutto questo “viaggio” che stiamo facendo da anni e le vostre parole, la vostra disponibilità ci hanno fatto capire che non bisogna mai arrendersi ma lottare fino in fondo.

Grazie per quello che avete fatto e per quello che fate. Per noi siete importantissimi, non dimenticatevelo mai.

Mamma e Francesco